Vivere bene
vuol dire anche
abitare in case
sane ed
ecologiche

Notoriamente il legno assorbe l'umidità eccessiva dell'aria e la rilascia quando l'aria è secca. Questo processo equilibra l'aria dell'ambiente in cui viviamo. Oltre a stabilizzare l'umidità, respira e quindi contribuisce alla ventilazione, è un materiale caldo, quindi porta calore ad un ambiente. In più è fonoassorbente e la sua struttura influisce positivamente nella schermatura di campi elettromagnetici.

Le costruzioni in legno garantiscono un ottimo isolamento termico. Attraverso la scelta di isolanti idonei è possibile tenere lontano il freddo d'inverno e bandire il caldo d'estate, ottenendo così la regolazione automatica della temperatura. Il fenomeno dello sfasamento associato all'impiego di isolanti inerti fa sì che il calore emanato dal sole durante il giorno venga accumulato, conservato e trasmesso nuovamente all'interno dell'abitazione la sera, dopo un arco di tempo di circa 8/10 ore, durante tutto l'arco dell'anno.

Tra gli isolanti più indicati ricordiamo i pannelli in fibra di legno, gli isolanti in cellulosa e la perlite. Altri fattori importanti per l'isolamento termico sono la resistenza al vento e la permeabilità all'aria. La resistenza al vento si ottiene attraverso un montaggio preciso e accurato delle parti, mentre la permeabilità all'aria può essere dimostrata solo dopo il completamento dell'opera, attraverso test specifici.